Wednesday, March 10, 2010

FINE TRANSITO

Eccomi qua. Come sempre, queste transizioni londinesi portano un po' di scompiglio qui sul blog, ma ora che sono sistemata a dovere nel mio appartamento vista cetriolo, e mi sono reimpossessata della mia scrivania vista cetriolo in redazione, credo sia ora che le cose tornino alla normalità (che poi sarebbe ossessione e follia).

Se il feticcio dell'estate 2009 erano i blu elettrici (mamma mia, quanto ero fissata!), il 2010 porta con sè un'ondata di novità. Io, solitamente devota ai neutri e alle tonalità più anonime, sono diventata una fissata di stampe. Stampe aquerellose, su sete impalpabili, abbozzi impressionisti che non hanno bisogno di alcuna presentazione.

A questo proposito ho al momento dedicato tutte le mie attenzioni ed energie a questo vestito, scovato chissà dove, di Permanent Vacation (che poi, un brand con un nome simile, si può non amarlo?). Non credo che queste fotine gli rendano onore, e io stessa non ho avuto il piacere di vedere dal vivo questo incredibile quadro da indossare.



La linea destrutturata mi ricorda molto la mia collezione preferita di sempre (ovvero Dries Van Noten, primavera/estate 2008), in particolare questo vestito (che a guardarlo bene non ha niente a che vedere...che scherzi fa la memoria!), che ancora rimpiango di non aver comprato quando l'ho trovato in saldo nella mia boutique preferita (che al momento è ridotta ad una voragine che presto lascerà il posto a un franchising Pinko).

Sono abbastanza convinta che, qualora decidessi di investire una fettina del primo stipendio della mia vita in questo vestito (cosa probabilmente inevitabile dato il mio livello corrente di ossessione), risulterebbe una scelta lungimirante e più versatile del previsto. Se si prende ad esempio Shipley & Halmos micro brand americano prepotentemente appollaiato sul mio browser da settimane, si può capire perchè.



Seguendo i consigli della sfilata autunno/inverno 2010, basterebbe un maglione bello grosso (e magari una calza pesante, la modella qui ha un colorito molto poco sano su quelle gambe) per transitare allegramente delle stagioni fredde con il mio futuro capo preferito!

E improvvisamente mi sembra di non poter affrontare le prossime quattro stagioni senza di lui...

6 comments:

Myriam said...

sono bellissimi entrambi!! capisco il perché te ne sia innamorata...

fab said...

Sappi che hai perso una lettrice, perchè uesto sito mi fa male, ogni post metto in lista qualcosa da comprare. La mia (penultima) ossessione, vista su una rivista online da te consigliata, è:
http://www.cambridgesatchel.co.uk/13-yellow-satchel-139-p.asp

GloriaJagger said...

io penso di adorare il tuo blog.

Pillole Di Moda said...

Fab: ti prego non te ne andare, ossessioniamoci insieme!

Gloria graziee!!

fab said...

Mhh, se insisti posso farci un pensierino...Però pure per colpa di Cose&Case ho la mia wishtlist!

orange said...

'maglia di lana grossa-gonna d'impalpabile seta stampata-calza pesante quasi come la maglia' è il mio outfit ossessione da qualche stagione invernale, ma che alla fine per lasciar posto ad altre ormai innumerevoli ossessioni va sempre a finire che non compongo mai.