Wednesday, July 22, 2009

PONDERANDO...



Secondo voi varrebbe la pena comprare il libro appena uscito di Scott Schuman?

Già vi dico che non lo comprerò, se non altro perchè le sue foto si possono vedere benissimo dal sito e non vedo il motivo di comprarle. Ma anche perchè, sebbene io sia stata una sua fan dal momento in cui ho scoperto il suo sito quattro anni fa, ultimamente trovo che il suo lavoro sia un po' scaduto. O forse è solo la sua improvvisa fama che me lo fa vedere con occhi diversi e mette in una diversa luce ogni sua foto. Fino a un paio di anni fa il suo blog era unico e speciale, ogni persona fotografata era una ventata d'aria fresca. Ora non mi da le stesse emozioni, e preferisco di gran lunga quello della sua collega/amante Garance.

Voi che ne pensate?


[Foto da qui]

6 comments:

AlicePleasance said...

E' un po' come per la battaglia tra riviste cartacee e online secondo me...in quel caso ancora non riesco a rinunciare alla carta, anche se avere tutto sempre a disposizione sul proprio computer è infinitamente comodo e oltretutto "salvaspazio". Qui l'idea di avere tra le mani qualcosa di tangibile mi attrae, ma non penso che comprerò il libro, continuando a vagare tra gli archivi del sito.
Per quanto riguarda le recenti derive Schumaniane io taglio la testa al toro: il mio blog di street style preferito ultimamente è quello di Vanessa Jackman...!

chiaradeanna said...

ciao, sono una tua lettrice da poco tempo e trovo il tuo blog davvero carino! sul libro di scott shuman la penso come te, quando ho letto della sua uscita ho pensato che fondamentalmente fosse una cosa inutile. Però c'è da dire che il suo stile rimane inconfondibile...certo con tutti gli altri blog che in questi anni sono cresciuti come funghi non rimane più l'esclusivo angolo del web dedicato allo street style, ma the sartorialist rimane per me un must.;-)

AnteaBlanca said...

Sulla diatriba web/carta ti do ragione, mentre invece non sono d'accordo sul sorpasso di Garance. A parte che è quasi completamente al femminile ed inoltre è molto poco vario, sono fotografate quasi esclusivamente donne bellissime, tipologia molto più vicina al modello di donna da carta stampata che non a quello reale. Trovo che Scott riesca a rimanere ancora pù legato alla realtà!

Anonymous said...

sono perfettamente d'accordo sulla caduta di stile e freschezza di the sartorialist.. ci pensavo l'altro giorno guardando il blog..
secondo me il problema è nel tentativo di trasformare una passione coltivata nei ritagli di tempo in un lavoro.. mentre prima tutto era molto sciolto e quasi inconsapevole, ora da quelle immagini trasuda lo sforzo di catturare qualcosa di dannatamente cool e di tendenza.
ma come si fa a pensare di vivere scattando delle foto ai passanti?

Anonymous said...

sono perfettamente d'accordo sulla caduta di stile e freschezza di the sartorialist.. ci pensavo l'altro giorno guardando il blog..
secondo me il problema è nel tentativo di trasformare una passione coltivata nei ritagli di tempo in un lavoro.. mentre prima tutto era molto sciolto e quasi inconsapevole, ora da quelle immagini trasuda lo sforzo di catturare qualcosa di dannatamente cool e di tendenza.
ma come si fa a pensare di vivere scattando delle foto ai passanti?

fashion blah blah said...

completamente d'accordo. garance se non altro è veramente brava a fare fotografie e riesce a catturare bei momenti, non solo d'individui che incontra per strada. Scott Schuman, così come The face hunter, sta iniziando a dare più importanza ai progettio che gli vengono proposti piuttostoi che alla qualità del suo lavoro