Monday, March 23, 2009

STORIE DI SFILATA #1: IL BACKSTAGE

C'e' qualcosa di estremamente intimo nelle foto rubate nel backstage della sfilata. Le preferisco di gran lunga alle fredde immagini in successione delle modelle che calcano la passerella, camminata innaturale ed illuminazioni strategiche: la sfilata e' uno show, si brucia in qualche minuto di musica battente ed espressioni assenti. Ma e' subito prima dello spettacolo che si puo' catturare l'adrenalina, dall'aria satura di nervosismo (chiunque abbia mai fatto teatro sa bene di cosa parlo). Dietro le quinte i punti di vista di moltiplicano, gli abiti prendono vita tra difetti e piegature naturali che ne evidenziano i dettagli e ne esaltano la bellezza.

Riesco sempre a godermi di piu' le foto scattate in backstage: le foto di passerella sembrano immagini usa e getta a cui dedicare il tempo di uno slideshow, ma le foto rubate in backstage, quelle sono immagini da analizzare, da tenere e riguardare, perche' in quelle immagini si nascondono segreti e sensazioni. Le idee del designer prendono vita assieme alla modelle, per poi morire in passerella davanti ai flash dei fotografi.

Grazie a dio c'e' chi la pensa come me, e quindi ho passato le ultime settimane a crogiolarmi tra gli album di Wallpaper* e ;e foto scattate da Sonny durante il mese della moda appena concluso.

Rick Owens


Missoni


Louis Vuitton


John Galliano

Alexander McQueen

Hussein Chalayan

Christopher Kane

Hermès


Le mie preferite sono senza ombra di dubbio quelle del backstage di Jil Sander. Sono le piu' intime, le piu' belle, forse anche grazie alla splendida collezione di Raf Simons. Strutturata ma delicata, monocromatica ma dagli squarci di colore che sembrano rispettare timidamente la razionalita' che invade l'intera collezione. E' bellissima, non vedo l'ora di vedere i capi in azione sulle pagine di tutte le riviste, ma per ora mi accontento del meraviglioso backstage:




4 comments:

L'armadio del delitto said...

Mi emozionano sempre le foto di backstage che, come lo dici anche tu, fanno pensare al backstage di un teatro. Oltre alle foto di Jil Sander, mi piace molto la prima foto di Missoni dove le modelle sembrano contente ma impaurite. Hai notato? Ognuna fa un gesto diverso, secondo me provocato dalla nervosità.

la principessa emicrania said...

in effetti sono bellissime.
quelle di Louis Vuitton sembrano fare parte di un ennesimo balzano remake di Alice in Wonderland.

Antonio said...

Bellissime le foto di Jil Sander... sfilata meravigliosa tra l'eltro

b-chic said...

I dettagli si vedono dalle foto di backstage, che in effetti sono utilissime. Le mie preferite quelle di Jil Sander, tutto molto pulito e diretto, belli gli abiti e il make up