Monday, November 10, 2008

LA FIRST LADY VESTE "LOCAL"

Dello stile della futura First Lady americana ormai ne hanno parlato un po' tutti. Vogue l'ha perfino puntata per una copertina, ed è innegabile che Michelle Obama trasudi glamour da tutti i pori, con la sua immagine di donna forte e un po' aggressiva, un fisico statuario e uno stile che molti hanno definito un po' estremo per colori e stampe.

A me piace tantissimo, e mi sono sempre trovata ad approvare le sue scelte stilistiche. Ma ultimamente mi sono fatta alcune domande. La sera delle elezioni si è presentata sul palcoscenico a Chicago con un abito Narciso Rodriguez, e ciò mi ha fatto pensare alle altre volte, in cui ha indossato Thakoon. Entrambi stilisti americani, entrambi immigrati, Narciso Rodriguez da Cuba, Thakoon Panichgul dalla Thailandia.



Un caso? Probbilmente sì, ma non riesco a fare a meno di credere che le scelte più vistose della primadonna d'America siano un po' strategiche. Un messaggio del tipo shop local, un simbolo della multiculturalità americana fatta vestito, un sinonimo di quel "tutto è possibile" inneggiato dal marito. E' solo la mia fervida immaginazione, o la signora Obama ci tiene a supportare gli stilisti locali, che per storia personale rappresentano la sua famiglia e quindi un po' tutta l'america?

Non so quale sia la risposta, ma a me piace pensare che sia così, perchè, come sappiamo bene, un vestito non è semplicemente un pezzo di stoffa da indossare, ha molteplici significati, nascosti e non, e se la First Lady usa la moda per lanciare messaggi ai suoi cittadini e al mondo, non posso far altro che applaudire e aspettare con ansia la prossima mise.

4 comments:

AlicePleasance said...

Ma sai, è apparsa pure in abitini H&M e cardigan JCrew (da Leno) mentre dall'altra parte si scatenava la polemica Palin... Anche questo da leggere simbolicamente? Io credo che in fin dei conti qualunque fossero le scelte di guardaroba della signora Obama le si potrebbe leggere più o meno strategicamente. Per quello che mi riguarda mi limito ad apprezzare il suo stile forte e non convenzionale.

AnteaBlanca said...

Si, trovo che sia uno studiatissimo quanto bel messaggio. Brava!

Anonymous said...

che lavoro fai esattamente? come mai a san francisco? ho vissuto lì tre anni....ti consiglio di andare da Andy's se è ancora aperto...se ti piace la fotografia quel posto lo adorerai.

good luck

alexyr said...

eppure io quel Narciso della sera delleelezioni non lo riesco a vedere. con tutte le belel cose disponibili,perchè mettersi un AMrk Rotkho sotto forma d'abito??? ma perchè??

alexyr