Friday, January 23, 2009

FRONT ROW STORIES

E' frustrante andare alle sfilate e doversene stare in piedi in ultima fila. Non si vede niente di quel che succede sulla passerella, e solitamente non c'è nessuno di interessante con cui condividere frustrazioni e gossip. Di solito, se non riesco a vedere bene i capi che sfilano, mi limito a spiare chi sta in prima fila, solitamente fashion editor internazionali squisitamente abbigliati.

Capita dunque che quando finalmente mi ritrovo in prima fila (per un errore ovvimente, non sono di certo materiale da front row), la mia deformazione professionale ha la meglio, e sono così felice di avere la prima fila opposta così vicina da poterne vedere ogni dettaglio, che allora mi dimentico di guardare quello che succede sulla passerella.

Comprensibilmente, direi: spesso quello che succede in prima fila è molto più interessante, intrigante ed elegante di quel che succede in passerella. Come questo trio di fashion editors ignoti, in divisa da lavoro:



(Vi ho mai parlato della mia ossessione per i jeans slim arrotolati sopra la caviglia?)

4 comments:

Anonymous said...

posso chiederti che lavoro fai? comunque belli i pantaloni arrotolati!

windofmarch said...

Li adoro anche io!
è un po' che seguo il tuo blog, molto bello! =)

mamikazen said...

Io adoro le caviglie... ma quei risvoltini sottili sottili sono inquietanti, sembrano quelli che faccio a mio figlio per andare all'asilo! Mi piacciono molto però con la college dal tacco alto.
Ma la caviglia più sexy è decisamente l'ultima a destra, fasciata di nero...

LightStealer said...

Anche io lo dicevo qualche giorno fa..!
http://lightstealerwear.blogspot.com/2009/01/i-wanna-cut-my-fringe.html