Tuesday, September 23, 2008

RESTYLING DA H&M

Solitamente le mie visite da H&M non durano più di quindici minuti. E raggiungo il quarto d'ora solo in caso di negozi particolarmente grandi, o in caso di saldi, quando lo stock di innumerevoli stagioni precedenti viene esposto a prezzi ancora più ridicoli degli originali. Non mi piace H&M. Ovviamente, come un po' tutti, ho vestiti, giacche, jeans e magliette della catena svedese, ma la vita breve dei loro capi (per lo meno nelle mie mani) e il fatto che la maggior parte di questi mi stia male è un deterrente allo shopping. Ricordo poi una visita ad un grande H&M all'ora di punta: tutto lo stock riversato a terra, tra polvere, appendini ed etichette, clienti impazzite che calpestavano tutto alla ricerca di taglie e colori ovviamente sold out. L'esperienza mi ha traumatizzata, e vi penso ancora con orrore. Quindi entro, faccio un giro, sospiro (ma perchè tutti trovano meraviglie e io no?) ed esco, più spesso a mani vuote.

Le cose potrebbero cambiare, dato che il flagship store milanese si è dato una rimessa a nuovo, e gli interni sono più belli che mai.



Il restyling è a cura di Lovisa Burfitt, giovane illustratrice svedese dal tratto infantile e dal colore facile, le cui illustrazioni decorano diversi locali di Stoccolma.

Le sue illustrazioni si adattano ai grandi spazi e alle collezioni H&M: il risultato non è troppo pretenzioso, ma il megastore assomiglia un po' di più a una boutique che a un H&M, e con il proliferare di catene low-cost ormai in ogni piccola città italiana, questo è un bene.















Le illustrazioni e i caratteri a volte un po' ingenui e infantili di Lovisa Burfitt mi hanno conquistata: state certi che la mia visita a questo H&M durerà molto più del canonico quarto d'ora. Speriamo che le mie colleghe di shopping siano anch'esse così affascinate dal decoro da non rendere il negozio un campo di battaglia...

8 comments:

ele said...

Oh cara Rosa come ti sbagli....dovresti vedere il negozio il sabato pomeriggio..!!Anzi, ad essere sincera, non penso di averlo mai visto così ordinato come nelle foto da te postate...
Comunque in effetti l'H&M di S. Babila è l'unico che mi piaccia anche se, come te, neanch'io trovo mai niente al di fuori degli accessori.
Buona serata!
Baci

Anonymous said...

assurdo! non amo h&m ma andrò sicuramente a vederlo in questo caso...wow

vesna said...

i agree wiht everything you've said about h&m. the nearest h&m to the place where i live is in mestre(venice)...the shop looks terrible, bunch of clothes put without any order, clothes on the floor, dust on the shelves...that way the clothes looks even less attractive.
usualy i buy their scarves, caps ans similar accessories, but i gotta admit that in the shop like this one in milan i'd be in a temptation to buy other things as well.:)

fashion blah blah said...

speriamo arrivi presto anche la collezione Comme des garcons per H&M così sarà ancora più piacevole la visita al negozio!

EstHetica said...

Quanto hai ragione. A quattordici anni per me l'H&M era un magico mondo di vestiti colorati a prezzi bassi, non vivevo ancora a Milano ed ogni volta che salivo implicava assolutamente una visita allo store in vittorio emanuele.
Ora, saranno cambiati i miei gusti ( grazie a Dio , ma è cambiato molto anche l'H&M. Punto primo, la qualità peggiora anno dopo anno. Le collezioni sono a dir poco allucinanti. Anche le collezioni con i grandi stilisti peggiorano, gli abiti della linea di Cavalli sembravano di Polistirolo. Non parliamo dei prezzi; sono consapevole di comprare un prodotto non di qualità e non accetto di pagare ogni giorno di più per qualcosa sempre più scadente.

E si, lo store rinnovato è più che carino, ma credo ci sia ancora meno scelta causa i nuovi spazi.

Oh, mi sono infervorata...
è solo che H&M mi piaceva così tanto una volta...

Un bacio, Al

Anonymous said...

concordo perfettamente;secondo me H&M è tutta scena...l'unico acquisto di cui vado abbastanza fiera, l'ho fatto a NY...a Berlino ho fatto incetta di accessori.Qui a Roma, invece, mi sono accontentata di un banalissimo maglioncino grigio...

ViolaVic said...

Io semplicemente ADORO eiccenem!
Quando ero a londra erano gli unici vestiti che potessi permettermi, insieme a Primark, ovviamente.
comunque questo store è davvero bello decorato così.
Il tuo blog mi piace...Perchè non dai un'occhiata al portale dove lavoro e mi dici che ne pensi, che vorrei farti una propostina? a presto!

Anonymous said...

Hai descritto la mia reazione quando entro in un h&m. Mi guardo intorno,curioso un po',sbuffo e se c'è troppa ressa fuggo,letteralmente...quindi cerco di andarci in orari assurdi per la gente normale. Solitamente mi reco nel punto vendita in Corso Buenosaires per la linea Divided ma compro veramente poco: t-shirt basiche in cotone,una felpa per fare jogging,un golfino.Stop,tutto il resto mi lascia indifferente e non capisco come gli altri riescano ad individuare delle "meraviglie".
magari vedo qualcosa di carina da lontano ma poi mi avvicino per "toccare con mano" e abbandono il tutto perchè la qualità è veramente infima...e allora che senso ha riempirsi l'armadio con dei capi buoni solo per una stagione?

Federica.